Il Territorio


Aree di produzione

Il territorio di produzione dell'olio extra vergine d'oliva DOP Monti Iblei riguarda le province di Catania, Ragusa e Siracusa, per una superficie complessiva di 19.000 ha circa. In questa zona elettiva la coltivazione dell'ulivo si basa su sistemi tradizionali e ciò è testimoniato dalla presenza di migliaia di ettari di uliveti e di centinaia di piccoli frantoi, che utilizzano processi di estrazione dell'olio tramite centrifuga, o secondo sistemi ancora più tradizionali, quali i meccanismi a pressione.
L'estensione della coltura ha determinato la nascita di decine di aziende che imbottigliano il prodotto e lo commercializzano e che sono proiettate sui mercati nazionali ed esteri.

L'olivicoltura

In questo scenario multiforme di natura e colori, dall'elevata variabilità altimetrica, la coltura dell'ulivo costituisce uno dei paesaggi agrari più diffusi, ricco di piante secolari.
Gli olivi sono sparsi nei terreni collinari, oppure abbinati alle altre tre colture tipiche degli Iblei, i carrubeti, i mandorleti e i vigneti, o posti ai margini degli agrumeti e delle aree coltivate ad ortaggi.
La concimazione viene effettuata in rapporto alla coltura consociata ed è prevista l'irrigazione di soccorso e la potatura ad anni alterni. Le varietà più coltivate sono: la Moresca, la Tonda Iblea e la Nocellara Etnea o Verdese, in minor misura si trova la Biancolilla, la Siracusana, la Nocellara Messinese, e di recente introduzione varietà non siciliane come la Carolea e la Coratina.
La raccolta delle olive viene fatta in maniera differenziata a seconda dell'altitudine, dal mese di settembre a gennaio.

Caratteristiche morfologiche

L’areale Monti Iblei è un massiccio di natura calcarea, che due milioni di anni fa è emerso dal fondo del Mar Mediterraneo. I movimenti orogenetici e i continui sollevamenti della crosta hanno determinato l’attuale configurazione del territorio, creando le masse rocciose, le caratteristiche cave dal lento digradare verso il mare e gli spettacolari canyons.
La natura e i paesaggi di questo ampio territorio sono lo specchio della storia di una terra solare e mediterranea, che ha fondato sull’agricoltura e sulle coltivazioni più tradizionali come l’ulivo le basi della propria civiltà.

I comuni del comprensorio


Siracusa:

  • Buccheri
  • Buscemi
  • Canicattini Bagni
  • Carlentini
  • Cassaro
  • Ferla
  • Floridia
  • Francofonte
  • Lentini
  • Melilli
  • Noto
  • Pachino
  • Palazzolo Acreide
  • Rosolini
  • Siracusa
  • Solarino
  • Sortino.

Ragusa:

  • Acate
  • Chiaramonte Gulfi
  • Comiso
  • Giarratana
  • Ispica
  • Modica
  • Monterosso Almo
  • Ragusa
  • Santa Croce Camerina
  • Scicli
  • Vittoria

Catania:

  • Caltagirone
  • Grammichele
  • Licodia Eubea
  • Mazzarrone
  • Militello in Val di Catania
  • Mineo
  • S.Michele di Ganzaria
  • Vizzini

Ultime Novità ed Eventi