L’olio siciliano conquista il gradino più alto del podio.


L’olio siciliano conquista il gradino più alto del podio.

Un risultato straordinario per la qualità e per il forte “connubio” tra l’olio e il territorio di appartenenza. Un prestigioso riconoscimento al premio Ercole Olivario giunto alla sua 28esima edizione. A Perugia, nella sede della camera di commercio, la cerimonia di premiazione. Questa 28esima edizione del concorso ha visto in gara 186 etichette provenienti da 15 regioni italiane che, dopo una prima selezione regionale, sono state valutate da una giuria nazionale, guidata dal capo panel Gianfranco De Felici e costituita da 15 degustatori, in rappresentanza delle regioni olivicole italiane partecipanti al concorso. Nella categoria Dop Fruttato Medio primo posto per l’azienda Agrestis Nettaribleo – Dop Monti Iblei della Agrestis Società Cooperativa Agricola di Buccheri (Siracusa), 2° Classificato – Titone – Dop Valli Trapanesi dell’Azienda Agricola Biologica Titone di Trapani.
Nella categoria Categoria e.v.o. Dop Fruttato Intenso secondo Classificato – Letizia – Dop Monti Iblei dell’Azienda Rollo di Ragusa. La cerimonia di oggi è stata anche l’occasione per assegnare gli award speciali previsti quest’anno: Amphora Olearia per la miglior confezione, all’azienda Frantoi Cutrera Srl di Chiaramonte Gulfi (Ragusa).

Il consorzio olio dop monti iblei esprime il proprio compiacimento per i risultati raggiunti dai propri consorziati. Un ulteriore conferma dell’ottimo lavoro svolto dalle aziende del comprensorio che continuano a conquistare premi e riconoscimenti in manifestazioni così importanti. “Un plauso alle nostre aziende – spiega il presidente del consorzio olio dop monti iblei, Giuseppe Arezzo – per questo ennesimo successo. E’ il frutto di un duro lavoro di imprenditori seri che guardano con grande interesse ai mercati esteri”.



Ultime Novità ed Eventi